Diesel o benzina? Vantaggi e svantaggi

Pompa di benzina

La scelta tra diesel e benzina è una scelta di vita: si tratta di valutare i costi dell’investimento dell’acquisto dell’auto, le spese di mantenimento della vettura nel tempo, i costi del carburante, assicurazioni, bolli e pezzi di ricambio e infine i costi in termini di impatto ambientale.

In prima battuta possiamo dire che sulla materia ci sono molti luoghi comuni: non è vero che il diesel è ecologico e non è vero al contrario che la benzina è fortemente inquinante.

Inoltre c’è da smentire anche una serie di teorie sulle sensazioni di guida: i motori a benzina sono più dolci ed elastici mentre quelli a diesel danno al guidatore scarse sensazioni di guida.

Insomma, sul diesel e sulla benzina c’è da fare chiarezza. Vediamo insieme vantaggi e svantaggi di diesel e benzina.

Motore diesel: Pro e contro

Cominciamo dai motori diesel. Sono tanti i vantaggi del diesel: consuma molto meno di uno a benzina grazie all’ottima coppia motrice che gli consente di dare il massimo anche a bassi regimi e di andare subito in propulsione. In particolare le auto a diesel consumano meno carburante per ogni chilometro percorso anche a basse velocità e il carburante diesel costa meno della benzina, dunque c’è un forte risparmio anche sui costi di base di mantenimento dell’auto. Inoltre i motori diesel si deteriorano più lentamente rispetto a quelli tradizionali, perciò le auto alimentate con questa tecnologia conservano valore commerciale e hanno vita più lunga rispetto a quelle con un motore a benzina.

Gli svantaggi del diesel sono di natura economica: essendo motori più preformanti e duraturi, il prezzo di base è decisamente più elevato. L’investimento si ammortizza in un paio di anni, tenendo in considerazione il risparmio sul carburante e i chilometri percorsi.

Più cari anche il bollo e l’assicurazione rispetto a quelli di un’auto a metano o benzina. A ben guardare i motori a diesel hanno anche svantaggi di naturali ambientale: a dispetto di quanto si crede, il diesel è molto più inquinante e rumoroso del motore a benzina. In commercio ci sono filtri antiparticolato molto costosi che permettono di ridurre le emissioni ma l’impatto ambientale è elevato. Più alti anche i costi di manutenzione di una macchina alimentata a diesel e i pezzi di ricambio.

In generale, i vantaggi di un motore a diesel compensano gli svantaggi e l’investimento iniziale dell’acquisto di un’auto si ammortizza in un paio di anni.

Motore a benzina: Pro e contro

Passiamo ai motori a benzina: rispetto ai diesel sono molto più elastici, silenziosi e conferiscono al guidatore sensazioni di guida di gran lunga superiori. Questi motori hanno costi di manutenzione più bassi, i pezzi di ricambio si trovano più facilmente e sono economici.

Sul fronte ambientale, la benzina inquina meno del diesel ma gli svantaggi sono evidenti: nonostante producano meno inquinamento, le auto a benzina sono le uniche soggette a restrizioni pubbliche quando il limite delle polveri sottili raggiunte la soglia massima tollerata.

C’è anche da considerare il prezzo della benzina, infatti da questo punto di vista le auto a benzina hanno costi maggiori. Tuttavia le auto a benzina costano meno rispetto a quelle diesel, l’investimento iniziale è più basso e si ammortizza prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *