Sbrinare parabrezza e finestrini dell’auto

Parabrezza appannato

Durante l’inverno c’è un serio problema per la sicurezza stradale: la brina sul parabrezza. Si tratta di una condizione che impedisce la visibilità al conducente e ovviamente rappresenta un pericolo da evitare.

In questo articolo esamineremo per bene il problema, iniziando a capire il motivo per il quale parabrezza e finestrini si appannano. Per trovare una soluzione adeguata a qualsiasi problema, il segreto è conoscerne il motivo. Pertanto, al fine di sbrinare i vetri dell’automobile bisogna sapere perché questi si appannano. Allora, l’acqua contiene vapore acqueo o detto in maniera più semplice umidità. L’aria rilascia una quantità vapore acqueo in relazione al temperatura e infatti le zone tropicali sono particolarmente umide. Affinché l’acqua presente nell’aria rimanga allo stato gassoso, la temperatura nell’abitacolo deve essere mantenuta al di sopra di un certo livello.

Conoscendo questo semplice principio fisico è facile capire perché i vetri dell’automobile si appannano. Quando l’aria (contenente umidità) entra in contatto con il vetro freddo si condensa in minuscole goccioline, nebulizzandosi. A volte è la stessa umidità dell’ambiente esterno che causa l’appannamento del parabrezza, ad esempio nei giorni in cui fa particolarmente freddo, quando piove o si sta transitando in zone molto umide come lungomare, montagne, etc. In queste situazioni è molto più probabile che finestrini e parabrezza si brinino.

In altre condizioni, sono gli stessi passeggeri che riempiono l’abitacolo di aria umida emettendo aria dalla bocca e le narici, durante la respirazione.

Come sbrinare correttamente i vetri dell’automobile

Come avrete avuto modo di appurare, pulire i vetri dell’automobile con un panno, nel tentativo di spannarli, è una soluzione temporanea che non solo non risolve il problema, ma anzi peggiora la situazione, andando a spargere tutta la sporcizia che si è accumulata sulla superficie di parabrezza e finestrini.

Se volete veramente rimuovere l’umidità dal parabrezza e dai finestrini, bisogna seguire questi semplici suggerimenti. Innanzitutto accendete il riscaldamento e dirigete il flusso dell’aria verso il parabrezza per asciugare l’umidità che si è accumulata sul vetro. Anche l’aria condizionata funziona allo stesso modo, ma è sconsigliabile usarla in inverno, per una questione di temperatura e di velocità nello sbrinamento.

Le automobili dotate di un climatizzatore automatico, dispongono solitamente del sistema speciale per lo sbrinamento del parabrezza, ma se dovete farlo manualmente, si dovrà accendere contemporaneamente il riscaldamento e l’aria condizionata. In questo modo l’aria che passa attraverso l’evaporatore perde buona parte della sua umidità, prima di passare attraverso le griglie.

Se invece, la vostra auto non dispone di un condizionatore d’aria o di un climatizzatore, accendete l’aria calda nella parte superiore dell’abitacolo e spegnete il ricircolo dell’aria fresca.

Infine se volete prevenire il problema, evitando che i vetri si appannino, ricordatevi di accendere il riscaldamento e dirigere il flusso d’aria verso finestrini e parabrezza, ogni volta che si verifica una situazione a rischio, ossia quando piove, quando c’è molta umidità nell’aria, quando stanno attraversando una zona costiera o montuosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *