Pulizia auto: come lavarla e mantenerla come nuova

Come lavare perfettamente la macchina

Durante la guida, residui e particelle metalliche si accumulano all’interno e all’esterno della nostra macchina. A conti fatti, ci portiamo appresso ogni giorno più di otto agenti inquinanti. Considerando solo questo aspetto ecologico, appare evidente come sia indispensabile pulire regolarmente la macchina per preservare la nostra salute.

Tenere nelle condizioni ottimali la nostra quattro ruote aiuta anche a non farle perdere valore nel tempo e quando decidiamo che è venuto il momento di darle una pulita, si aprono due strade di fronte a noi: la prima è quella di affidarci a professionisti qualificati, la seconda è quella di rimboccarsi le maniche e fare da sé. In molti pensano che quest’ultima sia poco praticabile, ma in realtà, una volta che si hanno i giusti prodotti a disposizione, è davvero semplice. Vediamo come fare.

Per prima cosa bisogna acquistare prodotti specifici per automobile, il che non vuol dire spendere centinaia di euro per i prodotti top sul mercato, ma soltanto acquistare detergenti che siano concepiti per essere utilizzati su carrozzeria e cerchi. Spesso quelli che abbiamo in casa, essendo nati per pulire altre superfici, risultano troppo aggressivi.

Evitiamo i prodotti profumati che di solito contengono sostanze chimiche allergeniche. Allo stesso modo è consigliabile evitare prodotti che contengono conservanti come Metilisotiazolinone (MIT) o Benzisothiazolinone. Verifichiamo sempre se nell’elenco degli ingredienti del prodotto sono presenti questi composti o altri della stessa famiglia, e nel caso lasciamoli sullo scaffale.

Pulizia interno

Cominciamo dal portabagagli, un punto molto sensibile dove depositiamo quello che ci serve in un dato periodo dell’anno: catene per la neve, ombrellone, coperte, etc. Leviamo tutta questa roba e con una spazzola eliminano il grosso della sporcizia. Passiamo poi l’aspiratore, se ne abbiamo uno a portata di mano altrimenti dobbiamo passare necessariamente per una struttura attrezzata. Rimuoviamo il tappeto, la ruota di scorta e tutti gli attrezzi per rimuovere facilmente lo sporco che si è accumulato in tutti gli angoli. È anche un’ottima occasione per fare una piccola revisione: La ruota di scorta è gonfia? Manca qualche attrezzo? È tutto apposto?

Passiamo all’abitacolo vero e proprio. Rimuoviamo tutti i tappetini e passiamo l’aspiratore. Se i tappetini sono in gomma si possono lavare con la lancia a pressione. Se notiamo qualche macchia possiamo utilizzare qualche prodotto specifico per la pulizia dei tappeti: spruzzare il prodotto direttamente sulla macchina e lasciarlo agire per un paio d’ore prima di rimuoverlo con la spazzola.

Pulizia abitacolo

Applichiamo il prodotto su di un panno e puliamo il cruscotto, il retro dello specchietto, volante e cambio. Con uno spazzolino puliamo accuratamente la guaina degli alzacristalli e gli slot dei pedali. Rimuoviamo la sporcizia accumulata nelle cinture di sicurezza e nella parte inferiore al freno a mano. Infine puliamo i finestrini utilizzando un detergente per vetri e una pelle di daino: strofinare con forza e velocemente per non lasciare tracce.

Pulizia esterno

La pulizia va fatta all’ombra, per evitare che i prodotti, seccandosi alla luce del sole, lascino aloni o strisce difficili da togliere.

La parte preliminare della pulizia è il risciacquo dell’auto con acqua tiepida, in modo tale da rimuovere polvere, sporcizia e piccoli detriti che, strisciando sotto il panno o la spugna, potrebbero graffiare la vernice.

Altrettanto importante della fase di insaponatura è quella del risciacquo e dell’asciugatura. Quest’ultima può essere fatta con spugne morbide o con i panni in microfibra. Una volta utilizzati, panni e stracci vanno tenuti puliti per la volta successiva.

Se ci sono macchie ostinate, come la terribile resina proveniente dagli alberi, usate alcol denaturato e un panno morbido, cercate di rimuovere la macchia con movimenti circolari, risciacquate e asciugate.

Una cura particolare va riservata ai finestrini. Abbiamo già visto come procedere con la pulizia della parte interna e in genere valgono gli stessi consigli. In ogni caso, assicuriamoci di aver rimosso completamente tutto lo sporco e gli aloni, prima con un panno e poi con dei giornali o della carta assorbente per eliminare tutta l’umidità.

Il tocco da professionista? La passata finale di cera, che liscia la carrozzeria e protegge l’auto da acqua e sporcizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *