Controlli di routine per mantenere l’auto in ordine

Controlli di routine

Organizzare un viaggio in auto può essere molto emozionante, soprattutto se in compagnia dei propri amici o della propria famiglia. Prima di partire però, è opportuno effettuare alcuni controlli di routine per mantenere la propria auto sempre in ordine, evitando così qualsiasi tipo di imprevisto e godersi un viaggio senza preoccupazioni.

Innanzitutto dovete controllare il consumo e la pressione delle gomme, sarà sufficiente recarsi presso un gommista o anche una pompa di benzina. Il buono stato degli pneumatici è essenziale per assicurarsi un viaggio tranquillo ed affrontare qualunque condizione climatica. Se il battistrada anteriore dovesse risultare troppo usurato, provvedete all’inversione delle ruote o nei casi più estremi alla sostituzione completa del treno gomme. Fare la convergenza e l’equilibratura vi consentirà infine di dormire sonni tranquilli, ma non fateli quando guidate!

Assicuratevi poi di controllare il livello del liquido del radiatore ed il livello dell’olio. Verificate che il livello del liquido di raffreddamento sia compreso tra il minimo ed il massimo segnati sulla vaschetta di espansione. Se il liquido si trova al di sotto del livello minimo, allora è opportuno eseguire il rabbocco. Il livello dell’olio va invece controllato con l’apposita asticella. Se è vicino al minimo, dovete aggiungerne dell’altro per affrontare un lungo viaggio o rischiate di restare in panne.

Portate sempre con voi il kit di emergenza per affrontare qualsiasi situazione. Se malauguratamente l’auto dovesse fermarsi, indossate sempre il giubbotto catarifrangente quando scendete dall’auto, in modo da essere visibili agli altri automobilisti. Inoltre assicuratevi di avere il triangolo segnalatore, che va posizionato ad una distanza di almeno 50 metri dall’auto. In caso di situazioni particolarmente critiche, cioè se la macchina è ferma in curva o ci sono condizioni meteorologiche piuttosto avverse (pioggia, nebbia, neve), il triangolo va posizionato ad almeno 100 metri. Infine tenete sempre accese le luci di posizione.

Molto importante è il corretto funzionamento delle luci, non solo quelle di posizione o gli anabbaglianti, ma anche le frecce, quelle della retromarcia, gli stop, gli abbaglianti, ecc. L’illuminazione è fondamentale di notte, quindi pulite i trasparenti per avere un’ottima visibilità. La verifica delle pastiglie dei freni è un’altra operazione necessaria per un viaggio tranquillo. In media si esegue almeno una volta all’anno, o dopo 50/60 mila chilometri. Se quando frenate sentite una sorta di fischio, allora è il momento di cambiare le pastiglie. Se non lo fate non solo avrete problemi di frenata lunga, ma rischiate di compromettere seriamente anche i dischi dell’auto.

I principali motivi di guasto all’auto sono di natura elettrica, quindi controllate lo stato della batteria. Può essere particolarmente utile dotarsi di cavi di emergenza, per poter ricaricare la batteria ed arrivare presso un elettrauto per sostituirla se necessario.

Accertatevi anche dello stato dei tergicristalli, poiché se lasciano una sorta di scia sul parabrezza significa che si sono consumati e che vanno cambiati. Allo stesso tempo verificate anche il livello del liquido lavavetri, se è basso basta aggiungere una soluzione di acqua e detersivo oppure di acqua distillata. Infine controllate il filtro abitacolo, il liquido dell’aria condizionata e dell’impianto di condizionamento per assicurarvi un’aria pulita all’interno dell’abitacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *