Consigli per la manutenzione auto diesel

Motore diesel Bmw X5

Indubbiamente, il motore diesel è molto più sofisticato rispetto al benzina e, proprio per questo motivo, è bene occuparsene nel miglior modo possibile, in modo tale che non vada in avaria. Considerando che, oltre che sofisticato, richiede interventi di riparazione molto costosi.

In questo articolo vogliamo darvi alcuni piccoli e semplici consigli, ma sicuramente molto efficaci, circa la manutenzione della vostra automobile diesel, che sicuramente vi aiuteranno ad allungarne la vita, risparmiando molto denaro.

Una delle cose più importanti da doversi ricordare è sicuramente quella di basarsi continuamente sul piano di manutenzione, descritto all’interno del manuale in dotazione con l’auto. In particolar modo è importante cercare di rispettare al meglio ogni scadenza di revisione stabilita e utilizzare unicamente pezzi di ricambio e olio indicati come idonei nel manuale citato.

È poi consigliabile svuotare il serbatoio di un auto diesel il meno possibile e, allo stesso tempo, cercare di fare in modo di riempire nuovamente il serbatoio nel momento in cui si nota che rimane un quarto di carburante. Questo perché, nel caso di un automobile diesel, le impurità del carburante vanno ad accumularsi nel fondo del serbatoio e potrebbero danneggiare moltissimo il sistema di alimentazione della macchina. Il serbatoio va quasi svuotato del tutto solo nel momento in cui dobbiamo fare la pulizia degli iniettori e della camera di combustione. Operazione che generalmente si ripete ad ogni tagliando, portando il livello del carburante oltre la riserva per poi aggiungere gli additivi e infine fare il pieno di gasolio.

Evitate lo spegnimento del motore in maniera improvvisa subito dopo la circolazione in autostrada o in montagna, ma aspettare circa un minuto. Questo eviterà di incorrere ad inconvenienti come il turbo spezzato o la carbonizzazione dell’olio all’interno della turbina.

Sempre parlando dell’olio, questo necessita di essere controllato periodicamente, in modo da evitare che arrivi ad un livello troppo basso e causi difetti più o meno gravi al motore, o ad un livello troppo alto e ad un conseguente danneggiamento sia dei manicotti che del turbo. Per poterlo controllare, basta semplicemente porre la propria auto su una superficie piana e con il motore a freddo. Inoltre, per far si che la pompa dell’olio possa lubrificare al meglio tutto il motore, occorre aspettare 10 secondi circa prima di partire.

Assieme a questo è bene controllare anche il filtro del gasolio, così che si possa evitare di andare incontro a umidità del carburante, la quale va a danneggiare il sistema di iniezione dell’auto. Questo necessita di essere cambiato ogni 60.000 km circa, in modo tale da poter evitare l’entrata di varie impurità all’interno del sistema di iniezione.

Per un auto diesel è poi importante controllare anche le rivoluzioni: utilizzare il motore sotto ai 2.000 giri per poi accelerare senza andare a scalare la marcia può infatti dare vita a problemi di diverso tipo come l’aumento di carbonella nella combustione, la quale va a ridurre la vita della valvola EGR del catalizzatore e fa si che il motore ne risenta parecchio e vadano a crearsi diversi tipi di usure.

Infine, uno degli aspetti più importanti per poter mantenere nel migliore dei modi la propria auto diesel è quello di evitare l’utilizzo del bio-diesel: questo perché contiene maggiore umidità rispetto a quella contenuta nel normale gasolio, ambiente ideale per la proliferazione dei batteri. Questi dovrebbero essere bloccati dal filtro del gasolio, ma inevitabilmente qualcuno ne passa sempre, portando a malfunzionamenti all’interno del sistema di iniezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *