Rimedi e soluzioni contro il mal d’auto

Mal d'auto tutte le soluzioni

Se viaggiamo con i bambini al seguito conosciamo molto bene questo disturbo. Alzi la mano chi non si è mai dovuto fermare a pulire sedili e tappetini imbrattati dai nostri pargoletti….

Ma il mal d’auto riguarda anche gli adulti, infatti stando agli ultimi dati sono ben sette milioni gli italiani che soffrono di cinetosi. Un numero impressionante di persone per le quali un viaggio, anche di breve durata, si trasforma in un vero e proprio calvario.

E purtroppo il fenomeno non è limitato alla sola automobile, ma si presenta in ogni mezzo di locomozione, ad eccezione del treno. Per tanto la cinetosi è anche chiamata malessere da movimento.

I sintomi iniziali consistono in una sudorazione abbondante e una spiacevole sensazione di ansia. Successivamente compaiono emicrania, vertigini, nausea e infine il vomito. Quando il mezzo di trasporto arresta la sua marcia, il soggetto, lentamente, ritorna alla normalità.

In macchina il disturbo viene avvertito maggiormente a causa dello stile di guida, infatti frenate, sterzate e accelerazioni improvvise, aumentano la sensazione di movimento, intensificando la sintomatologia. Ovviamente ad influire è anche la tipologia del percorso e la sua durata, ecco perché ci si sente male soprattutto durante un viaggio, quando si percorrono strade di montagna caratterizzate da una serie di curve o tornanti.

Le cause della chinetosi

Le cause del mal d’auto sono da ricercare nell’orecchio dove risiede l’apparato vestibolare. Il vestibolo, a causa di complicati meccanismi nei quali non ci addentriamo, è deputato al mantenimento dell’equilibrio.

Quando viaggiamo in macchina, l’orecchio percepisce un continuo cambiamento di posizione che comunica al cervello. Quest’ultimo, tende a confondersi e il risultato è una maggiore secrezione gastrica che provoca la nausea prima e il vomito poi.

I bambini sono più esposti al mal d’auto perché il loro apparato vestibolare non è ancora sviluppato completamente, per tanto il loro organismo è sottoposto ad uno stress maggiore.

Rimedi contro il mal d’auto

Prima di passare ai medicinali, possiamo provare con alcuni semplici espedienti. In primo luogo è opportuno limitare gli alimenti assunti prima di mettersi in viaggio. Consigliamo biscotti secchi e cracker, evitando assolutamente bibite troppo fredde o troppo calde.

Molto importante anche la scelta della posizione. Molto meglio sedersi davanti, in quanto la vista della strada e quello che accade davanti ai nostri occhi limita la nausea. Assolutamente sconsigliato leggere o l’uso di tablet e smartphone. Con queste attività, lo sguardo sarà rivolto verso un punto fisso mentre l’ambiente esterno continuerà a muoversi, faremo più a fatica a mantenere l’equilibro e i sintomi della cinetosi non tarderanno a presentarsi.

Gomme da masticare

Per quanto riguarda le soluzioni farmacologiche, il podio spetta alle famose gomme da masticare, da assumere alla comparsa delle prime avvisaglie. Agiscono in pochi minuti e nella maggior parte dei casi sono molto efficaci.

Pastiglie e compresse

Vanno assunte almeno 30 minuti prima di partire e necessitano della prescrizione del medico. Assolutamente consigliato il fai da te, perché il medico deve valutare eventuali effetti collaterali che variano da individuo a individuo.

Cerotti

Esclusivi per gli adulti, si applicano dietro l’orecchio un paio di ore prima di partire. Contengono e rilasciano lentamente un composto chimico denominato scopolamina, in grado di attenuare la nausea. La loro azione è abbastanza durevole per tanto è inutile (e addirittura sconsigliato) applicare due cerotti contemporaneamente.

Braccialetti

Consigliati soprattutto per i bambini, in quanto non contengono farmaci, ma semplicemente effettuano una pressione sui polsi. In pratica inviano un punto di riferimento al cervello che sopperisce ai “falsi segnali” inviati dal vestibolo.

Zenzero

Lo zenzero è una spezia famosa da secoli per le sue proprietà antinausea. Si può bere una tisana allo zenzero prima di mettersi in viaggio o procurarsi delle caramelle da sgranocchiare durante il tragitto.

Sedersi davanti

Sedersi accanto al guidatore permette di concentrarsi sulla strada e di scordarsi del mal d’auto. Ancora meglio è mettersi al volante.

Mangiare poco ma mangiare

Da evitare il digiuno che aumenta la secrezione gastrica, ma allo stesso modo bisogna evitare pasti troppo abbondanti e alimenti eccessivamente pesanti. Come già detto il top sono i cracker e i biscotti secchi, ma vanno bene anche frutta e fette biscottate. Per quanto riguarda i liquidi, questi vanno limitati sia per quanto riguarda la quantità che la tipologia. No alle bibite gassate e fredde, si ad acqua e alla tisana allo zenzero.

Evitare libri, giornali e devices tecnologici

Come abbiamo già spiegato, mantenere lo sguardo fisso e la testa china verso il tablet o un libro, aumenta la sensazione di nausea. Per tanto molto meglio chiacchierare o ascoltare un po’ di musica.

Dormire

Il sonno è il modo migliore per far trascorrere velocemente un viaggio, soprattutto di notte e per i più piccini. Non ci sono particolari indicazioni in tal senso….

Fare delle soste

Non abbiate fretta di arrivare a destinazione. Fermatevi alla stazione di servizio e prendete una bella boccata d’aria fresca. Può sembrare un consiglio banale, eppure tanti automobilisti effettuano tutta una tirata fino alla meta. Arriverete qualche minuto più tardi ma ne guadagnerete in salute.

Un ultimo consiglio

Nell’eventualità che a soffrire di mal d’auto sia conducente (manifestazione alquanto insolita), è opportuno alternarsi con qualche altro passeggero, a patto che non si siano assunti dei farmaci. Infatti le molecole chimiche che vengono rilasciate da tali medicamenti possono causare sonnolenza e mettere a rischio l’incolumità propria e degli altri automobilisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *